Tu sei qui

Bando PSR - Operazione 4.1.03

Indietro

STATO QUANTITATIVO DEI CORPI IDRICI

Avanti

Secondo quanto previsto dal bando, l’investimento dovrà consentire un risparmio idrico potenziale pari almeno al 25%.

La procedura guidata consente di conoscere, sulla base dei dati a disposizione dei Regione Lombardia, lo stato quantitativo del/i corpo/i idrico/i fonte di acqua per l'irrigazione dei terreni oggetto dell'investimento. Al termine della procedura sarà possibile stampare un REPORT che dovrà essere allegato alla domanda di finanziamento.

N.B. Per ogni singola relazione FONTE - RELATIVI TERRENI IRRIGATI NEL MEDESIMO COMUNE è necessario effettuare la procedura guidata e stampare il relativo report.

Per iniziare la procedura selezionare nel menu a tendina sottostante la tipologia di approvvigionamento fra le seguenti:

  • Auto-approvvigionamento: il soggetto richiedente dispone di autonoma concessione di derivazione da corpo idrico superficiale o sotterraneo per l'approvvigionamento irriguo dei terreni oggetto dell'investimento;
  • Irrigazione collettiva: il soggetto richiedente riceve l’acqua per l'approvvigionamento irriguo dei terreni oggetto dell'investimento da un ente irriguo quale un Consorzio di bonifica, un Consorzio irriguo o un Consorzio di miglioramento fondiario.

Selezionare la modalità di approvvigionamento irriguo:
Provincia in cui si trova la captazione:
Comune in cui si trova la captazione:
Tipologia di prelievo:
Nome del corpo idrico:
Stato quantitativo:
-- Selezionare i campi precedenti --
Terreni oggetto dell’investimento
irrigati dalla captazione selezionata:

(indicare Comune-Foglio-Mappale separati da (;). Esempio: Milano-12-190;Lodi-2-11;)

Provincia in cui si trovano i terreni:
Comune in cui si trovano i terreni:
Consorzio di riferimento:
Stato quantitativo:
-- Selezionare i campi precedenti --
Terreni oggetto dell’investimento irrigati
dal Consorzio nel Comune selezionato:

(indicare Foglio-Mappale separati da (;). Esempio: 12-190;12-191;1-5;)

 La mappa non viene correttamente visualizzata con il browser Internet Explorer. Si consiglia l'utilizzo di Chrome, Firefox, Edge o Safari.


NOTA BENE:

  • Se l’investimento riguarda corpi idrici ritenuti in condizioni NON BUONE per lo stato quantitativo della risorsa di cui all’Allegato 2, deve garantire una riduzione effettiva del consumo di acqua pari ad almeno il 50% del risparmio idrico potenziale e, se l’investimento riguarda un’unica azienda agricola, deve garantire una riduzione del consumo d’acqua dell’azienda pari ad almeno il 50% del risparmio idrico potenziale reso possibile a livello dell’investimento stesso;
  • Se l’approvvigionamento irriguo proviene da fontanile, da colatore o da corpo idrico non classificato (codice -9999), lo stato quantitativo viene considerato BUONO. La procedura da seguire per la redazione del Piano è indicata al paragrafo I dell’Allegato 4 del bando;
  • Se l’approvvigionamento irriguo proviene da più corpi idrici superficiali è necessario ripetere la procedura guidata per ognuna delle fonti (allegando al Piano i diversi report); se lo stato quantitativo di tutti i suddetti corpi idrici è BUONO la procedura da seguire per la redazione del Piano è indicata al paragrafo I dell’Allegato 4 del bando; qualora almeno uno dei corpi idrici risulti in stato quantitativo NON BUONO la procedura da seguire è indicata al paragrafo II dell'Allegato 4 del bando;
  • Se l’approvvigionamento irriguo proviene sia da corpi idrici superficiali che sotterranei e almeno uno dei corpi idrici superficiali è classificato in stato quantitativo NON BUONO la procedura da seguire per la redazione del Piano è indicata al paragrafo II dell’Allegato 4 del bando; In caso contrario seguire la procedura al paragrafo I dell’Allegato 4 del bando.

Indietro

STATO QUANTITATIVO DEI CORPI IDRICI

Avanti

Secondo quanto previsto dal bando, l’investimento dovrà consentire un risparmio idrico potenziale pari almeno al 25%.

La procedura guidata consente di conoscere, sulla base dei dati a disposizione dei Regione Lombardia, lo stato quantitativo del/i corpo/i idrico/i fonte di acqua per l'irrigazione dei terreni oggetto dell'investimento. Al termine della procedura sarà possibile stampare un REPORT che dovrà essere allegato alla domanda di finanziamento.

N.B. Per ogni singola relazione FONTE - RELATIVI TERRENI IRRIGATI NEL MEDESIMO COMUNE è necessario effettuare la procedura guidata e stampare il relativo report.

Per iniziare la procedura selezionare nel menu a tendina sottostante la tipologia di approvvigionamento fra le seguenti:


Selezionare la modalità di approvvigionamento irriguo:
Provincia in cui si trova la captazione: